Varietà di rose

produzione rose

Il nome della rosa deriva dalla parola celtica rhuud il cui significato è rosso, può raggiungere un’altezza che può andare da una ventina di centimetri a diversi metri, è della famiglia delle Rosaceae, ha origini legate a zone europee e asiatiche.

E’ un tipo di pianta che è caratterizzata da molteplici specie, solitamente viene usata nei giardini come pianta ornamentale in modo da creare colore nelle recinzioni, mentre per decorare i terrazzi si consiglia l’uso di rose di specie nane.

Classificazione delle rose

Dobbiamo al francese Jan Baptiste Guillot la distinzione delle rose fra rose antiche e moderne che nel 1867 creò la “France”, dall’incrocio tra un ibrido perenne ed una tea.

Rose antiche

Tutte le varietà di rose appartenenti a classi esistenti precedentemente il 1867 vengono definite per convenzione ”Antiche” mentre quelle appartenenti a classi ottenute dal 1867 in poi sono ”Moderne”.

le Rose antiche, si possono sotto classificare in due distinti gruppi:

Rose con un’unica fioritura, prevalentemente estiva (non rifiorenti) di origine europea:

-Galliche

-Alba

-Damascene

-Centifolia

-Muscose

Rose con fioritura ripetuta nella stagione (rifiorenti) create con l’arrivo delle rose cinesi:

-China

-Portland

-Bourbon

-Noisette

-Ibridi Perpetui

-Rampicanti antichi

-Tea

Rose moderne

Tipi di rose moderne (categorie create dopo il 1867):

-Ibride di Tea (HT)

-Rugose

-Ibridi Moschata

-Polyantha

-Floribunda

-Grandiflora

-Ibridi Wichuraiana

-Ibridi Multiflora

-Arbustive Moderne

-Rampicanti Moderne

-Rose miniatura

-Rose inglesi